Avete consegnato un prodotto o fornito dei servizi e siete stati pagati tramite carta di credito. Ma poi ricevete un messaggio da Mollie dicendo che è stato fatto un chargeback: la transazione è stata annullata dal titolare della carta.

In quest'articolo, vi spieghiamo quali sono le possibili cause e come gestirle.

Cos'è un chargeback?

La carta di credito è un metodo di pagamento utilizzato a livello globale. In particolare, è popolare tra i consumatori, dato che la transazione può essere annullata fino a 180 giorni dopo la consegna dei prodotti. Per fare ciò, il titolare della carta contatta la propria banca e indica il motivo per cui la transazione deve essere annullata.

Dopodiché, la banca del titolare (anche chiamata l'emittente) lo riferisce alla banca di Mollie ( l'acquirente). Poi, noi vi comunichiamo il chargeback. Quando l'emittente accetta il chargeback, esso sarà sempre eseguito e verranno dedotti dei costi (€ 19,00 IVA escl.). È però possibile opporsi al chargeback, vi spieghiamo come in seguito.

Motivo del chargeback

La banca ci invia un cosiddetto codice di motivazione. Questo codice viene usato per indicare perché è stato eseguito un chargeback. Dato che non è sempre chiaro cosa significhino determinati codici, abbiamo incluso quelli più comuni nell'elenco qui sotto.

Motivazione indicata

Motivazione

Documentazione relativa all'obiezione

Visa: 83
Mastercard: 4837

Transazione fraudolenta

Il titolare della carta afferma di non aver eseguito personalmente la transazione. Questo non succede se si usa 3D Secure. Presentare un'obiezione che vada a buon fine per un chargeback riguardante una transazione per cui non è stato utilizzato 3D Secure è molto difficile.

Visa: 41
Mastercard: 4841di 4850

Transazione ricorrente annullata

Il titolare della carta non è d'accordo con la transazione ricorrente che è stata effettuata. Per presentare un'obiezione, possono essere utilizzati i documenti e la corrispondenza che dimostrano che la transazione è avvenuta conformemente agli accordi esistenti.

Visa: 30
Mastercard: 4855

Mancata prestazione di servizi o prodotti non ricevuti

Per i prodotti fisici: tracciamento all'indirizzo del titolare della carte che dimostri che sono effettivamente stati consegnati.

 

Per prodotti o servizi digitali: documenti pertinenti che dimostrino che i servizi e i prodotti sono stati prestati o consegnati.

Visa: 53
Mastercard: 4853

Il prodotto non è conforme alla descrizione o presenta dei difetti

Può essere difficile obiettare a questo in quanto il motivo può essere più specifico. Da determinarsi previa consultazione con noi.

Visa: 85
Mastercard: 4860

Rimborso non ricevuto

Il consumatore si aspettava un rimborso (ad es., restituendo i prodotti), ma non l'ha ricevuto. Si può presentare un'obiezione a dimostrazione del fatto che il rimborso è stato forse elaborato in modo diverso.

Visa: 75
Mastercard: 4863

Transazione non riconosciuta

Questo può essere la conseguenza di una descrizione o di una comunicazione poco chiara riguardo l'ordine, il pagamento e la consegna.

 

Procedimento di chargeback

Quando riceveremo la notifica di chargeback, lo inoltreremo immediatamente a voi. Potrete quindi presentare un'opposizione entro pochi giorni lavorativi. Quando l'opposizione viene inoltrata alla banca, ci vogliono 45 giorni per capire se è stata accettata o meno.

Quando l'opposizione non viene respinta dopo 45 giorni, invertiremo il chargeback nel conto in questione. Il denaro viene quindi aggiunto all'account. Purtroppo non è possibile escludere la tassa di € 19,00.

Se avete domande aggiuntive, potete contattarci in qualsiasi momento.